Mamma contro figlia: resistere per cooperare – Caso clinico

Mamma contro figlia: resistere per cooperare – Caso clinico

Fase iniziale Sara è una donna sulla quarantina, pragmatica e intraprendente. Al nostro primo contatto telefonico mi riporta un problema nella gestione di sua figlia Rebecca, di anni tredici. Mi spiega che vorrebbe portarla in terapia ma che, nonostante le sue ripetute richieste, lei non fa che resistere. Le chiedo se è disposta ad incontrarmi …

La terapia breve per i disturbi alimentari e gli effetti “collaterali” dell’ansia

La terapia breve per i disturbi alimentari e gli effetti “collaterali” dell’ansia

Nei contesti clinici, i disturbi alimentari rappresentano una sfida complessa e multifattoriale, richiedendo una comprensione approfondita delle dinamiche psicologiche e comportamentali che li sottendono. I quattro disturbi più frequenti e conosciuti in psicologia sono: L’Anoressia caratterizzata da un calo significativo del proprio peso corporeo, paura di ingrassare, ricorso a metodi compensativi come un’attività fisica intensa, …

“Parla?” Le risposte delle terapie brevi in età evolutiva sul tema comunicazione e linguaggio

“Parla?” Le risposte delle terapie brevi in età evolutiva sul tema comunicazione e linguaggio

Quale contributo possono dare le Terapie Brevi in Età Evolutiva sul tema “comunicazione e linguaggio”? Chi lavora in ottica sistemico-strategica, e si occupa di età evolutiva, riconosce nel linguaggio e nella comunicazione un’importante matrice di costruzione di realtà. Quando tutto “fila liscio”, la comunicazione e il linguaggio costruiscono e costituiscono risorse e leve di cambiamento/miglioramento; …

Come condurre una terapia strategica familiare

Come condurre una terapia strategica familiare

La cornice teorica intorno alla terapia strategica familiare Quando si parla di terapia strategica familiare non possiamo non fare riferimento alla figura straordinaria di colui che è considerato uno dei suoi padri fondatori, ovvero Jay Haley. Quest’ultimo, insieme a Don D. Jackson e a John Weakland ha costituito il gruppo di ricerca sul Double Bind …

Il sesso come fonte di (dis)piacere: i disturbi sessuali nella coppia

Il sesso come fonte di (dis)piacere: i disturbi sessuali nella coppia

La società contemporanea, intrisa di immagini sessuali idealizzate e spesso irraggiungibili, ha erroneamente instillato nelle persone l’idea che il sesso sia una delle strade elettive per raggiungere la felicità. La sovraesposizione mediatica ha contribuito fortemente a distorcere il concetto di sessualità, imponendo modelli esagerati e molto lontani dalla realtà, i quali hanno creato l’illusione che …

Genitori e figli: la gerarchia che mette ogni cosa al suo posto

Genitori e figli: la gerarchia che mette ogni cosa al suo posto

Le famiglie sono relazioni La maggior parte dei genitori è convinta che il comportamento problematico dei figli dipenda da cause organiche o caratteriali di questi ultimi, e quando sono portati a richiedere un intervento psicologico credono che questo sia volto a modificare i loro atteggiamenti. Pochissimi genitori, infatti, attribuiscono anche al contesto familiare e alle …

La forza delle Terapie Brevi di gruppo

La forza delle Terapie Brevi di gruppo

Perché “breve”? Le “terapie brevi” rappresentano un approccio terapeutico incentrato sull’efficienza, che utilizza tecniche scientificamente comprovate per ottenere risultati ottimizzati in un tempo minore. Questo approccio, fondato sull’evidenza empirica, ha avuto ampio riconoscimento fin dagli anni ’60 e ha si è dimostrato efficace in una vasta gamma di disturbi psicologici. Il mantra fondamentale delle terapie …

Rimettere il passato nel passato. Le Terapie brevi per i problemi di lunga data.

Rimettere il passato nel passato. Le Terapie brevi per i problemi di lunga data.

Un approccio breve, ma a lungo termine Citando Paul Watzlawick, il fatto che una patologia sia sofferta da molti anni non significa che la sua terapia debba essere altrettanto prolungata e sofferta. Anche in presenza di patologie gravi, invalidanti e resistenti al cambiamento terapeutico, attraverso l’approccio delle Terapie Brevi è possibile perseguire in tempi brevi …

Terapie brevi nel lavoro con i caregiver

Terapie brevi nel lavoro con i caregiver

La famiglia oggi Possono i più recenti modelli di terapie brevi essere utilizzati anche nel contesto familiare o di coppia? Analizziamo insieme alcune delle più importanti caratteristiche che rendono le terapie brevi sorprendentemente efficaci anche in questi ambiti. Negli ultimi anni, emerge sempre più la presenza di sportelli di ascolto psicologico nelle scuole, i quali …

Intervenire ogni volta come se fosse la prima: come usare le Terapie Brevi nel lavoro indiretto con i genitori

Intervenire ogni volta come se fosse la prima: come usare le Terapie Brevi nel lavoro indiretto con i genitori

Un lavoro indiretto con i genitori Secondo l’approccio delle terapie brevi è preferibile lavorare con i genitori nell’ottica di un effetto benefico a cascata rispetto alla problematica che sta vivendo il figlio. I risvolti positivi di questo tipo di intervento sono a favore del figlio, bambino o adolescente, poiché evita in questo modo un probabile …

La Terapia Strategica nel trattamento dei Disturbi del Comportamento Alimentare

La Terapia Strategica nel trattamento dei Disturbi del Comportamento Alimentare

La terapia strategica è un approccio centrato sull’individuazione delle modalità con cui un soggetto mantiene e sviluppa una determinata problematica. Obiettivo è quello di comprendere “come” funziona il problema e non sul “perché “è presente un determinato problema. Mira a bloccare le tentate soluzioni disfunzionali, ovvero tutte quelle azioni che il soggetto mette in atto …

Genitori coterapeuti: la Terapia Indiretta per aiutare i figli

Genitori coterapeuti: la Terapia Indiretta per aiutare i figli

Agire in modo strategico sul sistema famiglia permette di generare un cambiamento sul singolo. Per questo la forma di intervento principale in un approccio sistemico-strategico di terapia familiare, soprattutto in presenza di figli piccoli, è quella della terapia indiretta. Si sceglie di lavorare con i genitori per risolvere il problema dei figli, aggirando mediante specifici …

Paura tra reale e immaginario

Paura tra reale e immaginario

Paura di oggetti o paura di eventi? La paura è una delle emozioni primarie utile a proteggere l’uomo dal pericolo. Quando si ha paura, infatti, il nostro corpo è direttamente coinvolto a livello fisiologico e a livello emotivo e ci comunica questo stato attraverso l’arousal: tremore, bocca secca, aumento della respirazione e della frequenza cardiaca. …

Timidezza in adolescenza: un caso clinico

Timidezza in adolescenza: un caso clinico

[Il caso clinico in questione NON è reale. Si tratta di un esempio che prende spunto da più situazioni modificate e rese irriconoscibili] Aspetti e caratteristiche della timidezza Al momento non esiste una definizione specifica di timidezza ma può essere intesa come tratto della personalità o del carattere; emozione sociale; modo di essere; stile relazionale; …