Pronto Soccorso Psicologico: il futuro della psicoterapia è il Walk-in

Pronto Soccorso Psicologico: il futuro della psicoterapia è il Walk-in

Anche in Italia, come ormai da diversi anni nel resto del mondo, sta prendendo piede un nuovo modo di proporre la psicoterapia. Stiamo parlando dei walk-in services, meglio conosciuti come servizi sanitari ad accesso rapido e diretto, ovvero senza necessità di appuntamento

Chi volesse comprendere le motivazioni alla base di questa rivoluzione nell’ambito dei servizi relativi alla salute mentale, si dovrebbe interrogare sullo stato dell’arte dei servizi sanitari e sui nuovi bisogni emergenti oggi nelle persone.

La donna e l’uomo di oggi, infatti, sono diversi da quelli di ieri. E, trattandosi di servizi alla persona, la psicoterapia e la sanità in generale devono essere in grado di osservare, conoscere e capire questi cambiamenti per saper rispondere alle loro esigenze contemporanee.

Senza dubbio tra le esigenze emergenti che necessitano di celeri risposte troviamo: liste d’attesa troppo lunghe, costi in aumento, interventi tardivi con conseguente peggioramento della condizione di salute del paziente, richiesta di guarigione in tempi rapidi.

 

Terapie brevi e servizi Walk-in

Anche la Psicoterapia, in quanto servizio deputato alla cura della salute mentale delle persone, ha dovuto confrontarsi con questi importanti cambiamenti, iniziando ad escogitare nuove modalità di entrare in relazione con i bisogni e i problemi emergenti delle persone.

Una delle risposte fornite dalla Psicoterapia di oggi, ad esempio, è data dal progressivo diffondersi degli approcci di Terapia Breve alle problematiche di salute mentale, al fine di aiutare le persone a stare meglio nel più breve tempo possibile.

Nello specifico se prendiamo in considerazione la Terapia a Seduta Singola, in quanto forma di Terapia Breve, è facile intuire come questa si sposi perfettamente con i servizi walk-in che oggi stanno sempre di più diffondendosi. Vediamo alcuni dei motivi:

  • Un servizio walk-in riduce liste d’attesa. Questo aspetto interessa tanto i servizi pubblici quanto i liberi professionisti poiché incrementa la possibilità di rispondere più velocemente alle risposte dei propri clienti e diminuisce le perdite di pazienti in termini di accessi (si pensi alle persone che prendono appuntamento e poi non si presentano).
  • Un servizio walk-in consente di venire in terapia nel momento del bisogno e rispondere alla necessità di ricevere un aiuto immediato.
  • Un servizio walk-in può essere d’aiuto anche a quelle persone ad alto rischio drop-out massimizzando l’efficacia di ogni singolo incontro e fornendo alle persone dei servizi di psicoterapia in logica walk-in: vieni quando vuoi, senza necessariamente prevedere un percorso terapeutico che comprenda più incontri consequenziali.

Pronto Soccorso Psicologico: la declinazione italiana dei walk-in services

Roma, Milano, Torino, Reggio Calabria sono solo alcune delle città italiane nelle quali sta prendendo sempre più piede la logica walk-in, quella cioè che permette l’accesso ai servizi di psicoterapia senza prendere appuntamento e a tariffa agevolata.

Nel nostro Paese si parla sempre più spesso dei servizi di Pronto Soccorso Psicologico che ad oggi si configurano come la declinazione italiana dei walk-in services. Essi, infatti, sono stati pensati, il più delle volte, come uno spazio per dare sollievo rapido ad un’utenza che necessita di supporto e/o assistenza per problematiche di ordine psicologico.

Questi servizi nascono dunque prevalentemente con l’intento di tamponare situazioni di emergenza psicologica ma, come insegnano i docenti di Istituto Icnos- Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Breve Sistemico-Strategica, quella singola seduta potrebbe avere molto più che una semplice funzione di tamponamento poiché potrebbe configurarsi come un vero e proprio intervento terapeutico all’interno del quale la persona può trovare tutto ciò di cui necessita per migliorare la propria condizione di benessere psichico in quel momento.

Accedere ad un servizio di Pronto Soccorso Psicologico non sostituisce la possibilità di effettuare un percorso terapeutico di più incontri. La logica che caratterizza i servizi walk-in, infatti, danno la possibilità da una parte di concepire ogni singolo incontro come completo in sé, dall’altra di poter accedere di nuovo al servizio ogni qualvolta la persona ne sentirà il bisogno ricordando che la porta del terapeuta resterà sempre aperta.

Le Terapie Brevi, e nello specifico la Terapia a Seduta Singola, oggi si configurano come un approccio validissimo attraverso il quale far fronte ai bisogni emergenti dalla società moderna nella quale viviamo.

Clicca sul link in basso per scoprire come accedere al One Session Center, il Pronto Soccorso Psicologico che utilizza la metodologia della Terapia a Seduta Singola.

OneSession Center

                                                                                                                                  Simonetta Bonadies
Psicologa, Psicoterapeuta
Team dell’Italian Center
for Single Session Therapy

Leave a Reply